chiudi il menu logo orizzontale
chiudi il menu
Sostenibilità
icona sostenibilita
IT

La Marmifera

Agosto 4, 2022 | STORIE DI MARMO

Anche se oggi sembra incredibile c’era un tempo in cui i marmi di Carrara scendevano dalle montagne su una ripida strada ferrata utilizzata dai locomotori e dai vagoni della Ferrovia Marmifera Privata di Carrara. La ferrovia dei marmi fu un vero e proprio capolavoro ingegneristico che in poco più di 10 chilometri collegava i bacini marmiferi (la quota più alta raggiunta era 445 metri s.l.m) al porto di Marina di Carrara.

Un’opera di grande rilievo ingegneristico e architettonico considerando che lungo i ventuno chilometri del tracciato vi erano quindici gallerie che attraversavano tre dei quattro bacini marmiferi carraresi per oltre quattro chilometri di tracciato nel cuore delle montagne, sedici ponti e viadotti molti dei quali tutt’oggi esistenti e il raccordo portuale con i binari che giungevano sino alle banchine per agevolare il carico delle navi.

La società Ferrovia Marmifera privata di Carrara venne costituita nel 1874 e in poco più di due anni, il 10 settembre 1876, fu inaugurata la prima parte del tracciato che collegava la base dei bacini marmiferi con il porto di Marina di Carrara. La restante parte del tracciato fino al cuore dei bacini marmiferi con le stazioni di Ravaccione e Colonnata fu ultimata nel 1890.

L’avvento del treno cancellò il millenario trasporto dei blocchi con carri trainati da potenti coppie di buoi. Fu un passaggio decisivo per ammodernare l’intero settore lapideo che riuscì così ad accelerare i tempi di trasporto dei blocchi e di conseguenza ad innalzare i volumi di produzione. Non fu un passaggio indolore e provocò forti proteste tra i bovari che per centinaia di anni condussero le possenti bestie e che vedevano cancellata la loro esistenza dal trionfo della modernità.

La storia della Marmifera durò poco meno di cento anni perché il destino della tecnologia è la costante innovazione. Così quello che a fine Ottocento era il dominio assoluto del ferro e del vapore sulla forza animale qualche decennio sarebbe stato soppiantato dalla gomma e dai camion rispetto ai lenti convogli. Così nel 1964 si giunse all’epilogo della gloriosa storia della Marmifera rimpiazzata dal trasporto su gomma che, ironia della sorte, utilizzò e tutt’oggi utilizza il vecchio tracciato della ferrovia, ancora oggi unica strada di collegamento tra la città e le cave, compresi i ponti, viadotti e le gallerie. Nel giro di qualche mese i camion presero il posto dei locomotori e i blocchi potevano giungere più rapidamente nei depositi senza dover seguire il tracciato obbligato dei binari. Si chiudeva così una storia ingegneristica ed economica che tutt’oggi suscita grande interesse per il coraggio e la capacità con cui fu realizzata.

Autore: Luca Borghini

Altri articoli

Openbox Architects progetta con il marmo e integra l’architettura nel paesaggio: la Marble House in Thailandia BLOG

Openbox Architects progetta con il marmo e integra l’architettura nel paesaggio: la Marble House in Thailandia

MARMO & DESIGN | Settembre 21, 2022
Born in Carrara BLOG

Born in Carrara

STORIE DI MARMO | Settembre 5, 2022
Quale è l’essenza del marmo di Carrara? Una storia millenaria, la genialità degli artisti, l’eccellenza delle grandi architetture, la maestria dei più bravi artigiani e l’autenticità di essere naturale e sostenibile.
Il tavolo Eros di Angelo Mangiarotti BLOG

Il tavolo Eros di Angelo Mangiarotti

MARMO & DESIGN | Settembre 1, 2022
Con la sua naturale unicità il marmo nel corso dei secoli è stato spesso utilizzato da grandi architetti e scultori per le irripetibili caratteristiche di durevolezza e di versatilità.
Le cave viste da Daan Zuijderwijk & Maaike Vergouwe STORIES

Le cave viste da Daan Zuijderwijk & Maaike Vergouwe

ART & INSPIRATION | Marzo 7, 2022
Dana Zuijderwijk (1974) e Maaike Vergouwe (1978) viaggiano da oltre quattro anni per l'Europa nel loro camper che si sono costruiti da soli, insieme alle loro tre figlie Fenna, Alba e Isolde. Sono costantemente alla ricerca di paesaggi singolari in cui lavorare e vivere.
Marmo+Mac 2022 STORIES

Marmo+Mac 2022

EVENTI | Settembre 13, 2022
In occasione della 56°edizione di MARMO+MAC, che si svolgerà a Verona dal 27 al 30 settembre, Franchi Umberto Marmi è lieto di invitarLa a visitare il proprio stand.
Fili Pari: polvere di marmo che diventa tessuto. BLOG

Fili Pari: polvere di marmo che diventa tessuto.

MARMO & DESIGN | Agosto 28, 2022
Oggi incontriamo da vicino Fili Pari, la prima startup fashion-tech che abbia sviluppato una collezione di capospalla per donna utilizzando  l’innovativo materiale MARM \ MORE® .
Viaggio nella sostenibilità in FUM - Anteprima BLOG

Viaggio nella sostenibilità in FUM - Anteprima

NATURALMENTE SOSTENIBILE | Agosto 17, 2022
L’utilizzo sostenibile della materia prima marmo è un obiettivo centrale per Franchi Umberto Marmi che è anche concretamente misurabile nell'ottica di un modello di business trasparente in tutte le fasi del processo.